L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Posts Tagged ‘Ubuntu

Ubuntu 64bit: partimage

leave a comment »

Se utilizzate Ubuntu 10.04 a 64bit e siete abituati a clonare i dischi usando l’ottimo tool partimage, vi sarete accorti che nei repository ufficiali di Ubuntu non è presente questo tool, ma solo la sua documentazione. Per chi fosse interessato, ho pacchettizzato partimage per Ubuntu a 64 bit. Lo potete scaricare dal link seguente e installare usando dpkg o più semplicemente copiate e incollate il codice riportato sotto.

partimage_0.6.8_amd64.deb

wget http://repo.max-b.org/binary/partimage_0.6.8_amd64.deb
sudo dpkg -i partimage_0.6.8_amd64.deb

In alternativa potete installarlo aggiungendo il mio repository nel vostro file di configurazione di apt:

echo "deb http://repo.max-b.org/ binary/ | sudo tee -a /etc/apt/sources.list > /dev/null
sudo apt-get update
sudo apt-get install partimage

Share

Written by Max-B

28 giugno 2010 at 15:50

Pubblicato su Packages

Tagged with ,

Dell: «Linux più sicuro di Windows» …ma solo a parole (almeno in Italia)

with 2 comments

Una notizia apparsa su Zeus News riporta dichiarazioni rilasciate da Dell sul sito ufficiale in merito a Linux Ubuntu. Fra queste spicca certamente «Ubuntu è più sicuro di Microsoft Windows».

Ovviamente, da utilizzatore di GNU/Linux e da sostenitore del software libero, condivido le dichiarazioni di Dell. Tuttavia mi piace anche la coerenza e, siccome alcuni mesi fa cercando un portatile da acquistare senza licenza Windows mi sono orientato anche su Dell, vorrei riportarvi la mia esperienza con questa azienda.

Scuriosando sul sito della Dell mi sono accorto che il modello Vostro V13 veniva, e viene tuttora, pubblicizzato con la possibilità di averlo con Ubuntu come sistema operativo (vedi schermata sotto).

Purtroppo cliccando sul pulsante scegli per procedere all’acquisto, l’unica possibilità che si ha è acquistarlo con Microsoft Windows (Raccomandato da Dell).

Chiamando il centro di assistenza vendite Dell, l’unica risposta che ho ottenuto è stata: «Mi dispiace, probabilmente è un errore con il sito, quel modello di portatile con Ubuntu non è disponibile per il mercato Italiano». Da questo concludo che Dell sostiene Ubuntu e il software libero, ma solo a parole e, almeno per il mercato Italiano, raccomanda Windows. Per questo motivo ho comprato un HP Compaq 610.

Ciao, ciao Dell….

AddInto

Written by Max-B

16 giugno 2010 at 14:05

Pubblicato su Hardware

Tagged with ,

apt-get –purge remove aptitude

leave a comment »

Scopro leggendo un articolo apparso su TuxJournal e OneOpenSource che aptitude non sarà incluso su Ubuntu 10.10. Personalmente non ne sentirò la mancanza visto che ho sempre utilizzato apt-get. La cosa divertente, che è anche un po’ il bello del software libero, è che Debian suggerisce di abbandonare apt-get a favore di aptitude, viceversa, Ubuntu toglie aptitude a favore di apt-get.

La libertà informatica si basa anche su questo: ognuno prende la strada che preferisce e amici come prima…. Poi si può sempre fare….

apt-get install aptitude

Share

Written by Max-B

11 giugno 2010 at 15:43

Pubblicato su Ubuntu

Tagged with , ,

Giornale di oggi

leave a comment »

Newspaper Cover.svg

Dal tema Nuvola Icon GNU Lesser General Public License

giornaledioggi 1.0 è un programma che permette  di scaricare l’edizione odierna del quotidiano L’Informazione nelle edizioni di Reggio Emilia e Modena e del Giornale di Reggio secondo i criteri specificati nel file di configurazione.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Max-B

6 aprile 2010 at 07:49

Pubblicato su GNU/Linux

Tagged with , , ,

Il mio repository

leave a comment »

Non che contenga dei programmi particolarmente utili o complessi. A dire il vero non contiene neanche dei programmi ma dei semplici script che appoggio lì per raccoglierli in un unico posto. Comunque se a qualche disperato interessa: ho fatto il mio repository di pacchetti debian/ubuntu.

Se volete inserirlo nella vostra lista basta aggiungere la riga seguente al vostro file /etc/apt/sources.list

deb http://repo.max-b.org/ binary/

Written by Max-B

1 settembre 2009 at 09:18

Pubblicato su Debian, Linux

Tagged with , ,

QuickCam Pro 9000 su Ubuntu 8.10

with 7 comments

La qualità delle immagini acquisite con la webcam QuickCam Pro 9000 prima e dopo la procedura descritta in questa guida

La qualità delle immagini acquisite con la webcam QuickCam Pro 9000 prima e dopo la procedura descritta in questa guida

I miei esperimenti con le webcam continuano. In questo articolo descrivo come pilotare la messa a fuoco di una webcam Logitech QuickCam Pro 9000 su Ubuntu 8.10.

Avendo necessità di effettuare acquisizioni periodiche da webcam da una distanza ravvicinata  mi sono orientato sulla webcam Logitech QuickCam Pro 9000. La scelta è ricaduta su questa webcam in primo luogo per le caratteristiche tecniche della webcam. Sul sito della Logitech si legge: “Ottica Carl Zeiss® con messa a fuoco automatica: dettagli e chiarezza superiore grazie all’obiettivo Carl Zeiss®. Immagini nitidissime anche con inquadrature ravvicinate.”. Secondariamente, stando a quanto riportato sul wiki ufficiale di Ubuntu, la webcam sembrava essere supportata completamente fin dalla versione 7.10 di Ubuntu, a parte la segnalazione di alcuni crash di Skype.

Sfortunatamente una volta collegata la webcam in oggetto alla mio PC ho potuto riscontrare che in effetti la webcam funziona out of the box tranne che per il controllo della messa fuoca.

Ecco come sono riuscito ad ottenere il controllo della messa a fuoco.

Per prima cosa è necessario installare la libreria libwebcam sviluppata dal QuickCamTeam. Sfortunatamente la libreria deve necessariamente essere compilata manualmente e, come se non bastasse, la versione ufficiale non funziona (almeno io non sono riuscito a compilarla) occorre quindi utilizzare la subversione svn. Per prima cosa scaricare la subversione svn:

wget -r http://svn.quickcamteam.net/svn/qct/Linux/

In accordo con quanto riportato nel file README della libreria occorre avere installato i complilatori e i paccheti dai queli la licenza dipende (uvcvideo, libxml2, gengetopt). Mentre il primo è quasi sicuramente presente, gli altri due vanno installati:

sudo apt-get install libxml2-dev gengetopt

A questo punto portatevi dentro la cartella che contiene i file sorgente

cd svn.quickcamteam.net/svn/qct/Linux/

e in accordo con il file readme scaricate 2 script necessari alla compilazione che dovranno essere collocati nella cartella Common/include/

cd Common/include/
wget http://svn.berlios.de/svnroot/repos/linux-uvc/linux-uvc/trunk/uvcvideo.h
wget http://svn.berlios.de/svnroot/repos/linux-uvc/linux-uvc/trunk/uvc_compat.h
cd -

A questo punto possiamo iniziare la compilazione del pacchetto che dovrebbe concludersi senza problemi.

mkdir build
cd build
cmake ..
make
sudo make install

Se la compilazione non ha restituito errori possiamo testare l’installazione la quale molto probabilmente vi restituirà l’errore seguente:

uvcdynctrl -c
uvcdynctrl: error while loading shared libraries: libwebcam.so.0.1.1: cannot open shared object file: No such file or directory

Per risolvere è necessario creare un link simbolico alla libreria richiesta:

sudo ln -s /usr/local/lib/libwebcam.so.0.1.1 /usr/lib/libwebcam.so.0.1.1

Torniamo a lanciare uvcdynctrl il quale dovrebbe restituire la lista dei controlli disponibili per la webcam (il focus non è ancora presente).

uvcdynctrl -c
Listing available controls for device video0:
Exposure, Auto Priority
Exposure (Absolute)
Exposure, Auto
Backlight Compensation
Sharpness
White Balance Temperature
Power Line Frequency
Gain
White Balance Temperature, Auto
Saturation
Contrast
Brightness

A questo punto installiamo il pacchetto guvcview che ci permetterà di controllare la webcam in tutti i suoi parametri, messa a fuoco inclusa.

In accordo con la guida riportata sul sito ufficiale di guvcview aggiungiamo al file /etc/apt/source.lst le righe seguenti

deb http://ppa.launchpad.net/pj-assis/ppa/ubuntu intrepid main
deb-src http://ppa.launchpad.net/pj-assis/ppa/ubuntu intrepid main

Importiamo le chiavi:

gpg --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv 0x9750A93F69FAF7DA
gpg --export --armor 0x9750A93F69FAF7DA |sudo apt-key add -

Aggiorniamo la lista dei pacchetti ed installiamo guvcview.

sudo apt-get update
sudo apt-get install guvcview

Modifichiamo il file /etc/udev/rules.d/80-uvcdynctrl.rules come segue:

###########################################
# Rules for adding dynamic UVC extension unit controls to UVC devices
################################################
ACTION=="add", SUBSYSTEM=="video4linux", DRIVERS=="uvcvideo", ENV{idVendor}="$at
tr{idVendor}", ENV{idProduct}="$attr{idProduct}", RUN+="/lib/udev/uvcdynctrl"

A questo punto lachiando il comando seguente dovremmo essere in grado di controllare la messa a fuoco della webcam:

sudo guvcview

Written by Max-B

16 marzo 2009 at 13:13

Pubblicato su GNU/Linux

Tagged with , ,

Pidgin non si connette a MSN

with 8 comments

Pidgin non si connette a MSN

Pidgin non si connette a MSN

Se non riuscite a connettervi al vostro account MSN con pidgin, questa mini guida potrebbe esservi utile.

Per porter risolvere ho installato il plugin per Pidgin msn-pecan. Si stratta di un fork del plugin MSN che, anche se non ufficialmente supportato dal team di sviluppo di pidgin, dovrebbe fornire un supporto migliore al protocollo di chat di casa Microsoft.

Per prima cosa installate il plugin:

$ sudo apt-get install msn-pecan

Avviate Pidgin. Nel menu account scegliete “Gestione account”. Individuate il vostro account MSN e cliccate su modifica. Cliccate sul menu a tendina relativo al protocollo e modificatelo da MSN a WLM (vedi immagine seguente).

A questo punto il vostro pidgin dovrebbe riuscire a connettersi.

Sinceramente non ho capito cos’è successo, ma sono sicuro che presto il problema verrà risolto e sarà possibile connettersi a MSN con pidgin senza bisogno del plugin msn-pecan.

Written by Max-B

12 gennaio 2009 at 14:48

Pubblicato su GNU/Linux

Tagged with