L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Archive for the ‘Apple’ Category

iPhone4 prende fuoco

leave a comment »

Segnalato il caso di un iPhone 4 che avrebbe preso fuoco ad un utente Americano. La causa potrebbe essere imputabile ad una porta USB difettosa. L’iPhone 4 fritto non è il primo caso di incendio di prodotti Apple, nel febbraio 2009 infatti il Power Book esplose in un ufficio londinese fortunatamente senza arrecare danni alle persone o alla struttura.

Annunci

Written by Max-B

10 luglio 2010 at 14:27

Pubblicato su Apple, Comics

Tagged with , , ,

Risolto il problema dell’antenna di iPhone 4

leave a comment »

Finalmente Apple ha spiegato le ragioni del problema caduta del segnale che si riscontra impugnando l’iPhone 4 con la mano sinistra. Il problema, a detta di Apple, è “semplice e sorprendente”.

Secondo le indagini, ci siamo stupiti nello scoprire che la formula che utilizziamo per calcolare quante tacche di forza del segnale vengono mostrate è sbagliata. La nostra formula, in molti casi, mistifica la visualizzazione su display di più di due tacche di quanto dovrebbe rispetto alla forza del segnale. Per esempio, noi mostriamo 4 tacche quando ne dovremmo disporre 2 o meno. (da Lettera di Apple su iPhone 4)

Quindi la potenza del segnale effettivamente diminuisce, ma il vero problema è che il telefono vi mostra un potenza maggiore di quella effettivamente presente. Chiaro no? Bene ora che Apple ci ha rassicurati possiamo finalmente goderci l’iPhone, …quando prende il segnale si intede.

Written by Max-B

5 luglio 2010 at 17:22

Pubblicato su Apple, Comics

Tagged with ,

La tasca grande

leave a comment »

Da una discussione avvenuta sul forum di PuntoInformatico

Dopo la presentazione del nuovo iPhone di Apple, diversi sono i commenti che circolano sulla rete. Alcuni lamentano il fatto che non siano stati apportati grossi cambiamenti rispetto alla versione precedente, altri ne esaltano il design acciaio e vetro. Ma certamente, la lamentela più ricorrente è quella legata alla dimensione del display: troppo piccolo per poter usare agevolmente il dispositivo. Lamentela condivisibile, tuttavia, anche se avesse un display di dimensioni tali da riempirsi le tasche svotate dai soldi spesi per acquistarlo, non lo comprerei.

La politica di chiusura imposta da Apple penso sia inaccettabile, soprattutto ora che nel mondo della telefonia sono presenti alternative libere decisamente più attraenti (vedi Android).

Share

Written by Max-B

10 giugno 2010 at 14:40

Pubblicato su Apple, Comics

Tagged with , ,

Apple brevetta i gesti

with 2 comments

Apprendo da un articolo riportato su TUAW, ripreso poi da pollycoke, che Apple è riuscita a brevettare i gesti utilizzati sui dispositivi multitouch. Si tratta di semplici gesti eseguiti con due o più dita che permettono di impartire istruzioni al proprio dispositivo multitouch che vanno dal taglia/incolla alla ricerca globale.

Penso che questa notizia dimostri in modo evidente l’assurdità della legge sui brevetti che, non solo rischia di modificare l’informatica a vantaggio di poche multinazionali, ma rischia di modificare il modo stesso in cui viviamo.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Max-B

5 maggio 2010 at 10:27

Pubblicato su Apple

Paolo Attivissimo su Snow Leopard e Windows 7

leave a comment »

In un recente articolo di Paolo Attivissimo, pubblicato sul suo blog, viene redatto un confronto fra i prossimi sistemi operativi di Apple e Microsoft: Mac OS Snow Leopard e Windows 7. Stando a quanto riferisce il giornalista entrambe le multinazionali hanno adottato la scelta di alleggerire il proprio sistema nel tentativo di renderlo più performante.

Scrive Paolo Attivissimo:
“[…]La scelta di Microsoft e Apple di offrire nuove versioni “risparmiose” dei loro sistemi operativi è certamente figlia di un periodo nel quale l’economia tira poco e non ci sono molti soldi da spendere in computer nuovi se quelli attuali vanno bene, ma è comunque una boccata d’aria fresca nell’evoluzione dell’informatica e merita un plauso.[…]”

“[…]Passato il periodo di inevitabile rodaggio, nel quale verranno a galla le incognite delle funzioni DRM (anticopia) dei nuovi sistemi operativi, il mio consiglio è di migrare a Snow Leopard e Windows 7 rispettivamente. Non solo per ottenere benefici di produttività, ma per dare un segnale socialmente rilevante alle aziende[…]”

Proprio perchè siamo in “un periodo nel quale l’economia tira poco e non ci sono molti soldi da spendere” vale la pena risparmiare, oltre che sull’hardware, anche sul sofware, OS compreso. Se le licenze si acquistano regolarmente, come la legge impone, la spesa del software è in molti casi superiore a quella dell’hardware. Le principali distribuzioni Linux, fra le quali Ubuntu è certamente la realtà più nota, hanno da sempre fatto la scelta di ottimizzare il proprio sistema per poter girare su hardware vecchio. Nel caso di Linux queste scelte sono sempre state dettate dal buon senso e non da logiche di mercato finalizzate esclusivamente al profitto come nel caso di Apple e Microsoft. Senza contare che, anche se i due sistemi proprietari promettono prestazioni migliorate tuttavia gireranno su hardware di recente concezione, tanto che, scrive Paolo Attivissimo, le richieste hardware di Windows 7 sono le stesse di Vista e Snow Leopard girerà solo su processori Intel. Nel caso di Microsoft poi la scelta di ottimizzare Windows 7 è stata in tutta propabilità imposta dallo scarso successo di Windows Vista in parte causato dalla nomea che con il tempo si è fatto di sistema eccessivamente “pesante” e avido di risorse hardware.

Quindi il segnale che penso sia giusto dare a queste due aziende, al contrario di quanto suggerisce Paolo Attivissimo, è che i loro aggiornamenti non ci interessano.

Prosegue Paolo Attivissimo a proposito di Linux:
“[…]E se non volete spendere e non vi fidate del software chiuso, potete sempre provare gratuitamente le varie distribuzioni di Linux, che ogni anno diventa sempre più automatico e intuitivo da installare e configurare, anche se le incompatibilità e le magagne ci sono tuttora.[…]”

Come sempre si cade nei soliti luoghi comuni. Della serie “…con Mac funziona sempre tutto”, “…Linux è un sistema bello ma con quanche problema”. A differenza di quanto sostiene Paolo Attivissimo non ho mai avuto problemi con Linux. Conosco persone senza la minima preparazione informatica che usano Linux senza problemi e persone che hanno delle grosse “magagne” irrisolte con MacOS e Windows. I problemi di incopatibilità che riferisce genericamente Paolo Attivissimo su Linux li potete trovare sicuramente anche con MacOS. Per non avere questi problemi con MacOS o Linux basta verificare la compatibilità prima di acquistare nuove periferiche.

Penso quindi che sia poco serio liquidare Linux dicendo genericamente che ha quanche “magagna” o delle “incompatibilità”.

Written by Max-B

31 agosto 2009 at 08:52

Pubblicato su Apple, Linux, Windows

Ctrl-alt-F12

with one comment

I nuovi MacBookPro, dotati di processore Intel, offrono la possibilità di installare Windows se opportunamente equipaggiati con il boot loader Bootcamp.

Se si decide rendere la partizione Windows parte di un dominio Active Directory o Samba, all’avvio del sistema di Microsoft vi verrà chiesto di premere i tasti ctrl-alt-canc (come da tradizione Microsoft) e di inserire le vostre credenziali di accesso al dominio. A questo punto sorge un problema non da poco. I progettisti Apple hanno infatti ritenuto conveniente eliminare il tasto canc. Pertanto, se non avete preventivamente rimappato la tastiera da windows con l’apposita utility assegnado ad esempio al tasto F12 la funzione canc non riuscirete ad accedere al sistema se non collegando una tastiera esterna.

Written by Max-B

15 novembre 2007 at 23:03

Pubblicato su Apple

Una questione di fede

with one comment

Il mio primo home computer lo acquistai nel 1994. Era un Apple Macintosh LC630 dotato di un disco rigido da 350Mb e 16Mb di RAM. Nel computer era presente un lettore cd-rom e un monitor Trinitron da 14 pollici. Da allora, fino al 2004, ho sempre posseduto computer Apple. Vorrei raccontarvi le mie esperienze con questi prodotti che, nel corso degli anni, mi hanno portato a decidere di abbandonare i computer della mela e cambiare definitivamente piattaforma.
Leggi il seguito di questo post »

Written by Max-B

27 maggio 2006 at 15:06

Pubblicato su Apple

Tagged with