L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Internet Key Huawei e1692 TIM su Ubuntu 10.04

with 22 comments

Pubblico l’articolo redatto dall’amico Fausto Melotti con il quale abbiamo risolto il problema della internet key in oggetto sulla nuova Lucid Lynx

Negli ultimi giorni ho tentato di installare la suddetta chiavetta internet sul mio portatile (un HP Compaq 610): sto utilizzando Ubuntu 10.04 Lucid Lynx, e fino a questo punto non mi ha dato grandi problemi.

Ho scelto una offerta della TIM, 100 ore / mese di navigazione per 12 mesi.

Per tentare l’installazione, inserisco la chiavetta nella porta USB; seppure in maniera relativamente lenta, questa viene riconosciuta come una periferica di memoria e montata correttamente.

E qui iniziano i problemi: in teoria, la chiave dovrebbe essere funzionante anche in ambiente Linux – specificatamente nel caso di Ubuntu, Debian e Fedora, visto che la cosa è espressamente dichiarata sulla confezione – il programma di installazione della chiave internet dovrebbe andare in autorun. In effetti, per provare ci prova: ma quando lo autorizzo, mi dà un errore e si pianta. Inutile tentare loggandosi come root (procedura peraltro davvero poco elegante). Quali che siano i privilegi impiegati, la procedura non funziona.
Aperto il terminale per indagare meglio, scopro di avere davanti una cosa fenomenale: i file esistenti nella memoria di sola lettura della chiavetta NON POSSONO ESSERE ESEGUITI per il semplice fatto che hanno solo permessi di lettura. E trattandosi di una memoria di sola lettura, ogni tentativo di cambiare i permessi dei file risulterà vano. In effetti, a cosa vuoi mai che serva permettere l’esecuzione di un installer…

A questo punto, per aggirare il problema possiamo provare a copiare dalla periferica la cartella “Linux”, e una volta copiata nella nostra home, cambiando i permessi del file denominato “install” con il comando da terminale
sudo chmod +x install
possiamo lanciarlo utilizzando al solito
sudo ./install
Questa via ha funzionato su un pc fisso della HP che monta Ubuntu 9.04.

Un metodo molto più rapido ed elegante, suggerito da Massimo Barbieri, è quello di lavorare sempre dentro alla chiave USB e lanciare il file “install” presente nella sottocartella Linux col seguente comando da terminale:
sudo bash install
Questo comando permette di aggirare l’ostacolo, ed indica che il file incriminato deve essere interpretato da bash.

E qua compare un problema differente: mentre sul PC fisso l’installazione da terminale proseguiva e si completava in una ventina di secondi, sul portatile ottengo un messaggio di errore; il programma restituisce un errore poco comprensibile. Notare che sui due libretti di istruzioni e sui file di aiuto della periferica non c’è alcuna indicazione riguardo ad eventuali dipendenze richieste. Qui, ancora una volta, il problema lo risolve Massimo Barbieri: sulla macchina appena preparata, ancora non avevo messo l’ambiente java.

Per semplificare installiamo tutti gli ubuntu-restricted-extras raccolti dal repository medibuntu.org non prima di avere aggiunto il percorso dei repository nella nostra configurazione di apt.

sudo wget --output-document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list http://www.medibuntu.org/sources.list.d/$(lsb_release -cs).list && sudo apt-get --quiet update && sudo apt-get --yes --quiet --allow-unauthenticated install medibuntu-keyring && sudo apt-get --quiet update
sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

E’ possibile che OpenJDK fosse sufficiente di per sé, ma non possiamo saperlo con certezza.

Adesso, ritentando l’installazione, le cose si mettono a funzionare: lanciato il file “install” col comando già visto – sudo bash install – riusciamo a terminare la procedura.
Il resto è relativamente veloce: disinserita e reinserita la chiave usb, si lancia finalmente il programma della TIM incaricato di gestire la connessione. E siamo in rete.

L’unica cosa che mi lascia ancora perplesso è che, a cose fatte, la chiavetta viene sempre riconosciuta e montata sul desktop come periferica di memoria, quando solitamente ad installazione del software avvenuta questa cosa non dovrebbe più capitare. Ma vista la situazione, direi che ci si può accontentare.

Grazie a Massimo, da solo mi sarei arreso. Direi invece che non ringrazierò i personaggi che mi hanno fornito un software java senza indicare che di questo si trattava. Soprassediamo.

suggerito da Massimo Barbieri,

Written by Max-B

7 maggio 2010 a 10:23

Pubblicato su Hardware, Linux

22 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. veramente io ho la stessa chiavetta, e con ubuntu 10.04 mi è bastato installare usb-modeswitch e poi networkmanager mi ha riconosciuto la chiavetta come modem e me l’ha fatta impostare. i restricted extras li ho messi dopo…

    enrico

    27 maggio 2010 at 10:48

  2. è affascinante il mondo Linux. soprattutto l’idea e l’ideologia. peccato che ai comuni mortali queto è ancora precluso. come faccio a installare usb-modeswitch? che mi sembra la procedura più semplice? non vorrei nemmeno affrontare il discorso di repository o configurazione apt che non so nemmeno in che lingua sia :-(( vorrei solo poter utilizzare linux, navigare su internet e buttare windows….dalla finestra!!!

    giovanni

    30 giugno 2010 at 08:56

  3. I repository sono dei siti web che hanno i pacchetti compatibili con la tua distribuzione GNU/Linux
    Su blog, forum e siti web trovi spesso istruzioni che ti chiedo di inviare comandi da terminale, perchè più facile dire scrivi il comando XXXXX che scrivere “vai sul menu sistema->amministrazione->gestione pacchetti….”. In definitiva è più semplice anche per chi legge perchè non deve fare altro che copiare e incollare il comando.

    Per installare usb-modeswitch puoi andare appunto su sistema->amministrazione->gestione pacchetti o più semplicemente digitare il comando:

    sudo apt-get install usb-modeswitch

    Tieni presente che per poter accedere ai repository è necessario essere collegati ad internet

    Max-B

    30 giugno 2010 at 09:10

  4. solo la vostra pazienza permetterà a noi comuni users di arrivare la dove i piloti delle macchine le fanno viaggiare a 100 all’ora.grazie max ora ci provo.ma se non ho 1connessione disponibile come faccio?

    giovanni

    30 giugno 2010 at 22:44

  5. Purtroppo se vuoi usare usb-modeswitch i file sono in rete. Hai provato ad installare il software presente sulla chiavetta di connessione?

    Max-B

    2 luglio 2010 at 07:49

  6. Ciao Max-B.
    Stavo cercando anche io di installare il software tim per gestire le connessioni ad internet.
    Purtroppo però anche seguendo le tue guide non riesco ad ottenere nulla.

    Quando lancio il comando install, si apre un file di testo con tutte delle istruzioni di cui non riesco a capire nulla.
    E’ capitato anche a te?

    Michael

    12 agosto 2010 at 16:54

  7. Ciao,Che genere di istruzioni? Puoi postare qualche riga?

    Max-B

    13 agosto 2010 at 07:43

  8. Allora queste sono solo le prime righe:

    #!/bin/bash
    #
    ###############################################################################
    # #
    # »ªÎªÖÕ¶ËÊýŸÝ¿šlinux ºóÌš×¢²áÈíŒþ #
    # °æÈšÊôÓÚ»ªÎªŒŒÊõÓÐÏÞ¹«ËŸ£¬²»µÃµÁÓã¬Î¥Õ߱؟¿ #
    # Huawei linux MobilePartner licensed software #
    # Copyright (c) 2007-2008 by Huawei Tech. Corp. Ltd.. #
    # ×÷ÕߣºÕÅǬŽº 2008.7.8 #
    # #
    ###############################################################################
    #

    BAKCURRENTPATH=`pwd`
    SOFTWARENAME=”AliceMOBILE_E169″
    […]

    volendo posso copiarti tutto il file ma non so se può essere di aiuto..

    Grazie ancora

    Michael

    14 agosto 2010 at 14:49

  9. Direi che quello è lo script di installazione che devi eseguire. Apri il terminale (Applicazioni>Accessori) esplora le directory usando il comando cd in modo poter visualizzare il contenuto della tua chiavetta.

    In teoria dovresti dare il comando:
    cd /media/CHIAVEINTERNET

    Dove CHIAVEINTERNET è il nome della tua chiavetta. Per verificare, dopo aver dato il comando cd scrivi:
    ls
    Dovrebbe restituirti la lista dei files contenti nella tua chiavetta install incluso.

    Poi dai il comando:
    sudo bash install
    l’installazione dovrebbe partire.
    In bocca al lupo,
    ciao,
    Max-B

    Max-B

    14 agosto 2010 at 15:42

  10. Ciao Max-B,

    ecco il risultato che mi da quando faccio quello che mi hai detto:

    monica@monica-desktop:~$ cd ‘/media/Alice MOBILE_’
    monica@monica-desktop:/media/Alice MOBILE_$ ls
    install jre-1_5_0_15-linux-i586.bin MobilePartner.tar.gz readme.txt
    monica@monica-desktop:/media/Alice MOBILE_$ sudo bash install
    [sudo] password for monica:

    Can not find file: jre-1_5_0_15-linux-i586.bin

    Mi sa che manchi ancora qualcosina.
    Ora faccio un altro tentativo, mi copio i file sul desktop, per vedere se il problema può essere quello che citavi nell’articolo dei file solo leggibili e non eseguibili.

    PS.
    Io per adesso riesco a connettermi con la chiavetta TIM tramite il gestore di connessioni di Linux, il problema sorge dal fatto che in questo modo non riesco a tenere sotto controllo i minuti di connessione e le “statistiche” come vengono chiamate nel programmino.

    Michael

    15 agosto 2010 at 00:04

  11. Niente, anche copiando i file dal cd (sulla chiavetta non esistono quei file lì) al pc e cambiando i permessi non mi dice sempre che non trova quel file lì..non so..

    Michael

    15 agosto 2010 at 00:15

  12. Ciao,
    secondo usare il gestore delle connessioni di Ubuntu è la cosa migliore e può darsi che esista qualcosa di libero e integrato nel sistema per controllare le durate delle connessioni….

    Comunque, non vorrei dire una stupidata, ma forse l’errore è fuorviante: ti dice che non trova il file in realtà di manca semplicemente jre.
    Puoi provare ad installarlo a mano o, per fare prima puoi installare tutti gli ubuntu-resticted-extras con i comenti descritti nella guida.
    Il file ReadMe da qualche indicazione utile?
    ciao

    Max-B

    15 agosto 2010 at 17:24

  13. I file ReadMe non da grandi indicazioni lo posto ma se vuoi dopo modifica pure il commento:

    *Must be login as root*

    –How to Install———————-

    1. Run “install” in TERMINAL to install Alice MOBILE E169

    eg: # //install

    2. If you had installed this software in your system before, you will get a prompt: “The software is exist, do you want overwrites? ([Y]/[N])”, enter “y” to overwrites or “n” to exit.

    3. If you do not had installed this software in your system before, you will get a prompt: “Please input the install path[/usr/local/AliceMOBILE_E169]:”. Then you can input install path(fullpath), or you may using the default path(/usr/local/AliceMOBILE_E169) by press ENTER direct

    4. Finish installing

    –How to run————————–

    * From shortcut in desktop

    * Run MobilePartner in your install path

    eg: # //AliceMOBILE_E169

    * Plug in your device, it will run automatically(Not supported in Xandros)

    Per installarlo a mono come devo fare? scusa la domanda forse banale ma i primi passi con ubuntu son un po’ difficili.

    Michael

    17 agosto 2010 at 17:22

  14. Per installarlo a mano devi:
    1) aprire il terminale (Applicazioni/accessori)
    2) poi copia e incolla nel terminale il testo seguente (il computer deve essere connesso ad internet perchè deve scaricare dei pacchetti da installare):

    sudo wget –output-document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list http://www.medibuntu.org/sources.list.d/$(lsb_release -cs).list && sudo apt-get –quiet update && sudo apt-get –yes –quiet –allow-unauthenticated install medibuntu-keyring && sudo apt-get –quiet update
    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

    Ti verrà richiesto di digitare la tua password. Scrivila poi premi invio e aspetta che abbia concluso l’installazione.
    3) Successivamente scrivi cd /media/LATUAINTERNETKEY (dove LATUAINTERNETKEY è il nome della tua chiave)

    4) Esegui l’installasione scrivendo nel terminale:
    sudo bash install

    Spero che le mie istruzioni ti siano di aiuto.
    ciao,
    Max-B

    Max-B

    17 agosto 2010 at 20:30

  15. Va bene, ti farò sapere.

    Intanto però ho trovato questo utilissimo programma che mi sa che risolverà il mio problema.

    http://netramon.sourceforge.net/eng/index.html

    Tiene sotto controlo le statistiche della connessione.

    Grazie mille ancora

    Michael

    18 agosto 2010 at 18:10

  16. Io ho risolto così:

    terminale poi: cd /media/Alice\ MOBILE\ HW/Linux

    poi da questa directory: sudo bash /media/Alice\ MOBILE\ HW/install_linux

    e tutto è partito e terminato perfettamente. Un riavvio del computer e risolto. Il dubbio mi era sorto perché diceva che mancava il file di verifica della datacard facendolo install dalla cartella Linux ed invece mancava il fle jre facendo partire linux_install dall cartella ‘Alice MOBILE HW’. Io ho installato una TIM e1692, magari funziona con le altre modificando le cartelle e i nomi dei file.

    Magari a qualcuno ridà il sonno :))

    Paolo

    Paolo IT

    24 agosto 2010 at 22:38

  17. Ciao! Sono riuscito a installare il software della TIM cambiando i permessi con chmod!😉

    Però all’inizio si collegava tutto. Da un po’, collegarsi si collega, ma firefox e altri programmi non si collegano più. eppure la connessione c’è, infatti gli aggiornamenti di ubuntu li scarico! Come si fa a far ricollegare firefox? C’è una alternativa Open al software TIM, che permetta di visualizzare la durata della connessione?

    Gianka

    2 settembre 2010 at 16:37

  18. la chiavetta internet huawei 1692 tim funziona benissimo con ubuntu 10.10 buon giorno

    angelo

    25 dicembre 2010 at 09:00

  19. la chiavetta internet huawei 1692 tim funziona benissimo con ubuntu 10.10 buon giorno

    ps. ottimo -netramon- che controlla la connessione……….

    angelo

    25 dicembre 2010 at 09:01

  20. buon giorno :ho un problema con firefox 3.6.13
    non riesco a vedere la maggioranza dei filmati su yutube : dopo due o tre secondi si ferma l’esecuzione .
    con explorer invece non ci sono problemi tutto funziona bene. come risolvere il problema ? da Angelo
    grazie……………

    angelo

    19 marzo 2011 at 21:36

  21. Windows xp sp3, inserisco la chiavetta e1692 e dopo massimo 5 minuti il collegamento a internet è pronto e funzionante fino a che mi scollego.
    No modeswitch, no java, no brandelli di programmazione da incollare quae là, no collegamenti preventivi ad internet (anche per i driver audio necessari anche per ascoltare un semplice mp3)no password ad ogni digitazione.

    Mauro

    15 agosto 2011 at 20:25

  22. @Mauro: Quello che succede anche su ubuntu nella maggior parte dei casi e senza rinunciare alla libertà o spendere soldi come hai fatto tu.

    Max-B

    16 agosto 2011 at 15:21


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: