L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

La scelta del browser

leave a comment »

Logo di Internet Explorer
Se visualizzate l’immagine a fianco contornata da un antiestetico fondo grigio significa che il browser che state utlizzando non supporta completamente il formato PNG a 24bit. Se vi trovate in questa situazione molto probabilmente il vostro programma non offre neppure il pieno supporto dell’HTML 4.01, dell’XHTML 1.0 e dei CSS2 largamente impiegati per la realizzazione di pagine web. I motivi di questa incompatibilità sono 2: o il vostro browser è molto vecchio o il team che lo sviluppa non ha ancora rilasciato una versione in grado di supportare queste tecnologie.Vorrei esprimere la mia opinione riguardo questo argomento.

Il PNG (acronimo di Portable Network Graphics) è un formato di file che permette di memorizzare immagini. Fu creato nel 1995 da un gruppo di sviluppatori indipendenti, dopo che nel 1994 i detentori del brevetto del popolarissimo formato GIF, decisero improvvisamente di chiedere un pagamento per ogni programma che lo utilizzasse.

Il PNG è stato approvato nel 1996 dal World Wide Web Consortium, organizzazione che definisce gli standard di sviluppo delle pagine web.

Questo nuovo formato grafico è simile al GIF tuttavia, essendo stato sviluppato molto tempo dopo, non risente di alcune limitazioni che caratterizzavano il suo predecessore. Il formato PNG offre una maggiore compressione, una capacità di rappresentazione di colori più ampia (mentre il GIF era limitato a 256 colori) e soprattutto trasparenza variabile. Le immagini GIF hanno infatti una trasparenza binaria (ogni singolo pixel può essere totalmente trasparente o totalmente coprente) mentre le PNG oltre alla trasparenza binaria, supportano una trasparenza su 256 livelli.

L’utilizzo del PNG è stato inizialmente limitato, a causa del fatto che pochi programmi erano capaci di scrivere o leggere tali immagini. Col tempo, i maggiori programmi di grafica e di navigazione accettarono questo nuovo formato, che trovò così più largo utilizzo. Nonostante tutto il popolare browser Microsoft Internet Explorer ancora oggi non supporta completamente il formato PNG.

Dalla versione 5.5 Explorer è in grado di visualizzare le PNG, ma senza il supporto per la trasparenza variabile. Anche nella successiva versione 6.0 gli sviluppatori Microsoft hanno ritenuto opportuno non fornire il supporto per la trasparenza delle PNG oltre a non supportare completamente gli standard HTML, XHTML e CSS definiti dal World Wide Web Consortium.

A seguito di questa incompatibilità è stata aperta una petizione on-line allo scopo di chiedere formalmente agli sviluppatori di Explorer di fornire la completa compatibilità del formato PNG a 24bit.

Inizialmente ho sottoscritto questa petizione, in seguito però mi sono pentito di questa mia scelta. Vi spiego questo mio cambio di opinione con un esempio. Un fruttivendolo mi vende delle mele marce. Il mio vicino di casa mi regala delle mele buonissime. Cosa faccio? Mi mangio le mele del vicino e non vado più dal fruttivendolo. Non continuo a mangiare le mele marce e non mi attivo con una petizione contro il fruttivendolo affinchè si metta a vendere delle mele buone. Semplicemente lo ignoro.

Penso che sia giusto lasciare decidere agli sviluppatori di browser se continuare o meno l’aggiornamento dei loro prodotti. Credo che la Microsoft possa decidere in tutta libertà se aggiornare o meno Internet Explorer e se includerlo o meno nelle nuova versione di Windows.

A mio parere i webmaster dovrebbero realizzare i propri siti internet, senza preoccuparsi troppo dello stato di aggiornamento dei browser, ma utilizzando tutte le moderne tecnologie disponibili, nel rispetto degli standard proposti dal World Wide Web Consortium e delle regole di accessibilità al sito per renderlo fruibilie alle persone diversamente abili.

Dall’altro lato, è nell’interesse di chi naviga sulla rete dotarsi degli strumenti più efficienti per visualizzare al meglio le pagine internet soprattutto se questi sono gratuiti e disponibili per diverse piattaforme. I più popolari browser, oltre al già citato Explorer sono: Mozilla Firefox, Opera oltre a Safari disponibile però solo per MacOSX e Konqueror disponibile solo per Linux.

Io la penso così.

Written by Max-B

27 settembre 2005 a 15:56

Pubblicato su Software libero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: