L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Libera il tuo Samsung Galaxy W

with 2 comments

Sulla rete sono pubblicate numerose guide che spiegano come installare CyanogenMod9 sul telefono Samsung Galaxy W (GT-I8150). La maggior parte di queste danno per scontato un certo grado di competenza nell’hacking del proprio telefono, quasi mai si soffermano per dare spiegazioni su ciò che si sta facendo e spesso richiedono l’uso di un sistema operativo proprietario.

Questa guida descrive la procedura d’installazione di CyanogenMod9 sul Samsung Galaxy W utilizzando GNU/Linux integrata, nei limiti delle mie conoscenze, da note esplicative sul significato dei diversi passaggi che dovrai compiere. Se stai cercando una guida rapida, questo articolo non fa per te, ma se vuoi capire quello che stai facendo forse puoi trovare quello che cerchi in questo articolo.

Perché installare CyanogenMod9

Android è un sistema operativo per lo più libero sviluppato principalmente da Google. Sfortunatamente, i driver per molti dispositivi e la maggior parte delle applicazioni del “market” non sono liberi. Talvolta agiscono contro gli interessi degli utenti e non è nemmeno possibile rimuoverle.

Inoltre il sistema operativo installato sul tuo telefono al momento dell’acquisto è legato al produttore che decide quali politiche di aggiornamento del software adottare sul tuo telefono. Nello specifico del telefono in oggetto gli aggiornamenti rilasciati da Samsung si fermano alla versione 2.3.6 e al momento non è possibile andare oltre.

Se vuoi riprendere il controllo del tuo dispositivo Android e dei tuoi dati un buon modo per farlo è installare CyanogenMod9.

Al momento in cui scrivo questo testo CyanogenMod9 è giunto alla versione RC9 rilasciata l’11/05/2013 da arco68 che pubblica il codice della rom su GitHub e i file d’installazione sul forum di XDA. Esiste anche la versione 10, ma si tratta di una beta ancora instabile e con problemi riconosciuti.

Se vuoi avere ulteriori informazioni sugli aspetti legati alla libertà del tuo telefono Android ti consiglio la pagina del sito della Free Software Foundation Europe dedicata alla campagna Libera il tuo Android.

Da sapere prima di iniziare

Ci sono alcune cose che è importante sapere prima di mettere mano sul proprio telefono.

  1. Acquisire i diritti di root sul proprio telefono invalida la garanzia hardware del telefono. Lo so, è una cosa assurda che limita la libertà degli utenti di poter fare ciò che vogliono del telefono che hanno acquistato.

  2. La procedura non è esente da rischi che potrebbero compromettere l’uso del telefono.

  3. Così come lo sviluppatore della rom non si assume alcuna responsabilità e non fornisce alcuna garanzia su quanto sta pubblicando, faccio lo stesso con questa guida, ma posso dirti che sto scrivendo quello che ho testato con successo sul mio Galaxy W.

  4. Fai un backup.

  5. Prenditi il tempo necessario per capire leggendo altri articoli e guide.

Pronti per partire

Se sei pronto per partire, ecco in sintesi i diversi passaggi della procedura.

La prima cosa da fare è installare le applicazioni necessarie che ti serviranno per fare il backup dei dati. Poi dovrai fare il backup delle cose che ti interessano e successivamente guadagnare i privilegi di root, vale a dire dell’utente con i massimi privilegi di intervento sul sistema.

Una volta che avrai ottenuto i privilegi di root, dovrai installare ClockworkMod6. Si tratta di un sistema minimale che potrà essere avviato alternativamente al sistema che usi normalmente che ti servirà per fare un backup completo del sistema, per formattare la memoria e per installare CyanogenMod9.

L’ultimo passo sarà installare CyanogenMod9 e le Gapps, ovvero le applicazioni Google lanciate all’avvio. Al riavvio avrai installato CyanogenMod9, ma ti converrà ricalibrare la batteria.

Installa le applicazioni necessarie

Se sei interessato a conservare una copia degli SMS, dei log delle chiamate oltre alla lista delle applicazioni installate, puoi utilizzare le seguenti applicazioni disponibili sul Play Store di Google: AppBak per salvare la lista delle applicazioni, SMS Backup and Restore per salvare gli SMS e Call logs backup and restore per salvare i log delle chiamate.

Personalmente ero interessato a salvare solo gli SMS e non mi sono preoccupato del resto. Un’altra applicazione necessaria è l’Android Terminal Emulator: un terminale GNU/Linux utilizzabile su Android.

Backup dei tuoi dati

Per prima cosa fai il backup dei tuoi dati utilizzando le applicazioni citate sopra. I backup dovrebbero essere salvati sulla memoria esterna e, per ulteriore sicurezza, potresti salvarle sul tuo PC con GNU/Linux collegando il telefono con il cavo USB.

Ottieni i privilegi di root

Ottenere i privilegi di root significa avere la possibilità di utilizzare l’utente root, che in ambiente GNU/Linux è di solito l’utente con i massimi privilegi possibili.

  1. Scarica dal link seguente il file update.zip e salvalo sulla memoria interna del telefono.

  2. Spegni il telefono

  3. Accendi il telefono tenendo premuti i tasti “Volume su” e “Home”. Quando compare la scritta “Samsung” rilascia il tasto power ma continua a tenere premuti gli altri 2. Quando compare l’icona di Android, rilascia il tasto volume e home e premi il tasto menu in basso a sinistra.

Dopo pochi secondi ti comparirà il menu di recovery nel quale puoi muoverti usando i due tasti del volume. Vai su “sdcard:update.zip” e selezionalo premendo il tasto “Home”. Scegliil file update.zip che hai appena caricato e conferma con il tasto home. Attendi che il processo sia completato poi torna sul menu di recovery e scegli reboot per riavviare il telefono.

Al riavvio avrai la possibilità di gestire completamente il tuo telefono, ma come ti ho già detto, per Samsung la garanzia sarà da ora in poi invalidata.

Installa ClockWorkMod6

Il ClockworkMod6 è un piccolo sistema di recovery che dovrà rimpiazzare quello che hai usato al punto precedete per ottenere l’accesso all’utente root. A differenza del recovery originale ClockworkMod6 permette di svolgere molte più operazioni, fra queste: il backup del sistema originale e l’installazione di CyanogenMod9.

Su diversi siti troverai vari tutorial per installare ClockworkMod6 collegando il telefono ad un PC con Microsoft Windows. Se vuoi evitare questo passaggio con software proprietario ecco come fare.

Collega il telefono a tuo sistema GNU/Linux e carica sulla SD card il file d’installazione di ClockworkMod6 che puoi scaricare da qui.

A questo punto viene la parte più complicata della procedura, poiché devi utilizzare con l’emulatore di terminale di Android il comando dd. Questo comando permette di estrarre un file immagine all’interno di un percorso sovrascrivendo tutto quello che trova. Puoi intuire quindi che se esegui dd in modo improprio potresti danneggiare in modo irreversibile il sistema installato sul telefono. Fai attenzione.

Apri l’Android Terminal Emulator che hai installato precedentemente. Nel terminale scrivi

su

e premi invio. Conferma l’avviso che ti viene proposto. Da questo momento stai usando il terminale come root.

Esegui ora il comando dd. La parte relativa all’input file (IF) potrebbe essere diversa a seconda di dove hai copiato ClockworkMod6. Puoi navigare nel filesystem per cercare la posizione corretta utilizzando i comandi cd, ls e pwd. Se non sai come fare ti consiglio questa guida.

dd if=/sdcard/external_sd/recovery.img of=/dev/block/mmcblk0p13

Premi invio e attendi il completamento dell’operazione. Riavvia il telefono e controlla che ClockworkMod6 sia installato correttamente. Come nel punto precedente devi avviare il telefono premendo i tasti “Volume su” e “Home”. Rilascia il tasto “power” quando vedi la scritta “Samsung” e rilascia gli altri tasti quando compare il logo di ClockworkMod6. Se il programma si avvia puoi riavviare il telefono e proseguire con l’ultimo step.

Installa CyanogenMod9

Scarica il file di installazione dell’ultima release di CyanogenMod9 dal forum di XDA e salva il file .zip sulla memoria esterna del telefono.

Avvia il telefono utilizzando la recovery ClockworkMod6 e per prima cosa scegli “Wipe data”, successivamente “Wipe cache”. Queste operazioni serviranno per preparare la memoria del telefono ad accogliere CyanogenMod9. A questo punto scegli “Install zip from sdcard” e successivamente seleziona il file zip contenete la CyanogenMod9. Al riavvio successivo verrà completata l’installazione.

Ricalibra la batteria

Un articolo pubblicato su questo blog sostiene che la ricalibrazione della batteria è un’operazione inutile. Appena installato CyanogenMod9 il telefono mi rimaneva acceso mezza giornata scarsa ora, dopo la ricalibrazione, la carica mi dura circa 36 ore. Per ricalibrarlo ho scaricato completamente il telefono fino allo spegnimento, poi l’ho ricaricato a telefono spento e successivamente, quando la carica era al 100% ho ricalibrato la batteria con Battery Calibrate.

Link utili

Le guide alle quali mi sono riferito sono le seguenti

About these ads

Written by Max-B

21 maggio 2013 at 15:22

Pubblicato su CyanogenMod

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ma con la CyanogenMod su Galaxy W funzionano le videochiamate classiche (quelle senza l’utilizzo di internet e programmi specifici?)

    zago84

    2 luglio 2013 at 13:42

  2. non ho capito bene se il file di clockwork mod lo devo salvare sulla memoria interna o esterna

    Andre1

    19 ottobre 2013 at 14:01


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 43 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: